JJ Abrams: Il flop del videogame ha danneggiato Star Trek Into Darkness

0

Se esista davvero una relazione è difficile da verificare. Di certo le parole di JJ Abrams si basano su un dato di fatto: Star Trek: il videogame è stato un flop clamoroso. Su scala mondiale. Ha venduto poco negli Usa e pochissimo nel resto del mondo (stroncato da una critica, anche di non trekker, che non gli ha dato scampo). Che il flop del gioco abbia in qualche modo danneggiato anche Star Trek Into Darkness, però, non è così facile da dimostrare. Anche se JJ ne sembra fermamente convinto.

“Il videogame è stato una grande delusione per me – ha spiegato il regista e produttore di Star Trek-Into Darkness a GameHub – siamo stati coinvolti fin dall’inizio e poi abbiamo realizzato che quello non sarebbe stato il posto in cui avremmo voluto essere. Quindi l’abbiamo lasciato e loro (i produttori del gioco ndr) che hanno continuato a svilupparlo nonostante tutto”.

Flop di vendite e critica devastante. “Per me, questo gioco sarebbe potuto essere un buon aiuto per allargare la fama del marchio, un gioco divertente, appassionante e con un gran gameplay. Invece è stato l’esatto contrario, e la cosa mi ha molto rattristato. Anche perchè stavamo lavorando sodo al film, poi è uscito questo gioco che non è piaciuto a nessuno, che siamo sicuri abbia fatto anche un qualche tipo di cattiva pubblicità al nostro lungometraggio”. E ancora: “E’ sbagliato proprio il concetto alla base, l’idea che un prodotto debba esistere ed appoggiarsi a qualcosa di già creato, come un film o un libro. Qualunque cosa non riesca a reggersi sulle proprie gambe è destinata a fallire”.

Insomma, Star Trek: The Game ha “ferito emotivamente” JJ Abrams e ha danneggiato Star Trek Into Darkness. Ha venduto pochissimo ed è stato massacrato dalla critica in tutto il mondo. Peggio non si poteva proprio fare…

(Letto 29 volte, di cui 1 oggi)