Paramount e CBS fanno causa ai produttori di Axanar

0

Sembrava che tutto fosse pronto per tornare indietro nel tempo e scoprire la Federazione prima di Kirk, ma improvvisamente ai piani alti qualcuno ha cambiato idea e vuole fermare un progetto fortemente voluto dai fan.

Per decenni, Paramount e CBS hanno non solo tollerato ma incoraggiato i fan di Star Trek a usare la loro immaginazione per creare storie ambientate nell’universo della serie. L’accordo era semplice: potete usare ambientazione e personaggi, a patto che si tratti di produzioni senza scopo di lucro.

Ora qualcosa deve essere cambiato, visto che pochi giorni fa le due major hanno lanciato una battaglia legale contro Axanar.

Axanar è una produzione indipendente che si è autofinanziata tramite un crowdunding su Kickstarter e Indiegogo. Alla richiesta iniziale di 10.000 dollari, i fan risposero finanziandone oltre centomila. A oggi il capitale raccolto supera il milione di dollari; per quanto tutte le spese siano documentate con precisione, è inevitabile domandarsi se con queste cifre in ballo si possa ancora parlare di produzioni senza scopo di lucro. E a questo punto CBS e Paramount hanno cominciato a ripensarci.

Nelle parole del produttore Alec Peters:

Anche se qualcuno potrebbe definirlo un fan film visto che non ha una licenza ufficiale della CBS, Axanar ha un cast e una crew di professionisti davanti e dietro la macchina da presa, molti di quali hanno lavorato su Star Trek, assicurando ai fan quella qualità che si aspettano.

Nel cast di Axanar ci sono tra l’altro Richard Hatch, J. G. Hertzler, Kate Vernon, Gary Graham, Michael Hogan e Tony Todd. Quest’ultimo, tuttavia, proprio di recente ha abbandonato il progetto, dichiarando di avere motivi che vanno al di là di divergenze creative.

I due produttori, Peters e Robert Burnett, proclamano con orgoglio (e un po’ di presunzione) di essere due dei più grandi fan di Star Trek e di voler fare lo Star Trek che davvero vogliono i fan, e anche se qualcuno giustamente (come Gabriella Cordone dello Star Trek Italian Club) fa notare che un film che parla di una guerra non rispecchia affatto lo spirito di pacifica esplorazione che dovrebbe essere il vero Star Trek, è vero che molti appassionati, soprattutto tra coloro che non hanno apprezzato le recenti produzioni ufficiali targate JJ Abrams, fanno il tifo per Axanar contro le “malvagie” major.

Ma CBS e Paramount non sono interessati all’aspetto creativo; e hanno richiesto un’ingiunzione (trovate il link al documento completo nelle risorse di rete) nonché danni per la violazione diretta e indiretta dei copyright, adducendo come argomento il fatto che, in sostanza, il film è fatto troppo bene, troppo professionalmente per essere un film amatoriale senza scopo di lucro.

Le due major ritengono che, pur avendo dato largo spazio alle creazioni amatoriali, ci sia un luogo dove nessuno è mai stato prima e dove loro non vogliono che nessuno vada: film crowfunded professionali che utilizzano elementi come Klingon, Vulcaniani, astronavi della Federazione, phaser e tutti i dettagli legati alla tradizione di Star Trek.

Alec Peters ha poi rilasciato una dichiarazione ufficiale:

Prima di tutto, mi ha deluso ricevere la notizia tramite le testate di settore. Per anni ho lavorato con personaggi della CBS su produzioni legate a Star Trek e mi aspettavo di ricevere almeno una chiamata che mi anticipasse le loro intenzioni.

Non di meno, noi della Axanar Productions speriamo che sia possibile trovare un accordo amichevole.

Axanar è un fan film e come tutte queste produzioni di questo tipo, si tratta di un atto d’amore per tenere in vita i personaggi amati dai fan e la produzione è andata avanti a lungo in collaborazione con gli studios. Non stiamo facendo niente di nuovo qui.

Prendiamo però molto seriamente la situazione e siamo aperti a discutere una soluzione in grado di soddisfare tutte le parti.

All’inizio del 2015 era arrivato online un corto di 21 minuti (che potete vedere in fondo all’articolo), intitolato Prelude to Axanar.

Dopo i primi centomila dollari raccolti per girare questo prequel, il progetto raccolse con crowdfunding altri seicentomila dollari, che servirono per riadattare un capannone e trasformarlo in uno studio per le riprese. Successivamente venne aperta un ulteriore campagna su IndieGogo per raccogliere 1,3 milioni di dollari per produrre il film; la campagna è in corso e attualmente sono stati raccolti oltre 500.000 dollari.

Queste ripetute campagne hanno fatto sollevare più di un sopracciglio, e c’è chi sostiene che gli studi che sono stati realizzati in questo modo siano già pronti a iniziare un’attività che andrà ben oltre la produzione di Axanar. In sostanza, Peters e Burnett si sarebbero messi in piedi un’aziendina.

Il plot ufficiale è il seguente:

Axanar è ambientato 21 anni prima di Dove nessun uomo è mai giunto prima, il primo episodio della serie originale.

La storia parla di Garth of Izar, il leggendario comandante della flotta che Kirk vedeva come un eroe.

Il film racconta la storia di Garth e il suo equipaggio durante la guerra dei quattro anni, ovvero lo scontro con i Klingon che portò la Federazione sull’orlo della distruzione.

La vittoria di Garth ad Axanar la solidificò, facendola diventare quella che abbiamo conosciuto con Kirk.

È l’anno 2245 e la guerra con i Klingon finisce qui.

Fantascienza.com

(Letto 35 volte, di cui 1 oggi)