Star Trek 3: previsto un ruolo per William Shatner

0
Quando uscì Star Trek nel 2009, solo lo Spock di Leonard Nimoy ebbe un ruolo sostanzioso nel film di J.J. Abrams.
Il regista aveva deciso di non scontentare i fan di vecchia data proponendo una “realtà alternativa” in cui gli eventi avrebbero preso pieghe diverse senza intaccare la memoria della saga classica. Per farlo aveva introdotto il viaggio nel tempo di Nero (Eric Bana) e del suo equipaggio, la cui presenza nel passato aveva alterato il flusso temporale. Insieme al villain romulano, anche Spock era tornato indietro nel tempo e nel film finì per incontrare la sua versione più giovane (e l’ha incontrata nuovamente nel sequel, Star Trek-Into Darkness).
Star Trek 3, un ruolo per William Shatner
Star Trek 3, un ruolo per William Shatner

Come sappiamo, nelle prime stesure della sceneggiatura era previsto anche un cameo di William Shatner nei panni del Capitano Kirk, ma la parte fu tagliata per un motivo molto semplice: essendo Kirk morto nella continuity originale (in Star Trek: Generazioni), Abrams e i suoi sceneggiatori, Alex Kurtzman e Roberto Orci, non avevano trovato un modo per giustificare la sua presenza.

Ora però sembra che Orci, incaricato di scrivere e dirigere Star Trek 3, abbia cambiato idea. Nell’attuale stesura dello script, stando al sito Badass Digest, Kirk sarebbe presente in modo importante. Per Shatner e Nimoy sarebbe il primo incontro sullo schermo dai tempi di Stark Trek VI: Rotta verso l’ignoto, ultimo episodio della serie classica di film. Ovviamente, perché la cosa accada devono verificarsi due condizioni: primo, che la parte di Kirk non venga tagliata nelle prossime stesure della sceneggiatura, ma se davvero il ruolo è cruciale nel plot potrebbe rimanere al suo posto, secondo, che Shatner, notoriamente difficile, accetti.
Un ultimo incontro tra gli originali Kirk e Spock sarebbe un grande regalo per i fan della saga: speriamo che sia la volta buona.
(Letto 28 volte, di cui 1 oggi)