Star Trek – Into Darkness: Simon Pegg e l’essenza del villain di Benedict Cumberbatch

0
Simon Pegg sul villain
Simon Pegg sul villain

Il nuovo numero da collezione dello Star Trek Magazine contiene alcune dichiarazioni di Simon Pegg focalizzate su Star Trek – Into Darkness che ci arrivano ora grazie a TrekMovie.

L’argomento della discussione è stato il suo personaggio, Montgomery “Scotty” Scott, ma anche il villain della pellicola, il temibile John Harrison interpretato da Benedict Cumberbatch.

L’attore rivela:

Scotty è sempre molto orgoglioso e pensa di essere il proprietario dell’astronave. E’ di sani principi ed è proprio questa sua qualità a definire la sua parte nell’economia della pellicola.

Pegg racconta poi di come Abrams gli abbia permesso di caratterizzare la parlata dell’ingegnere capo dell’Enterprise con del gergo scozzese, che poi è stato ridimensionato:

J.J. mi aveva permesso d’inserire delle espressioni scozzesi nello script. Poi un giorno è venuto da me e mi ha detto “Simon, dobbiamo capire quello che dici!” e così ho tirato un po’ il freno.

Sul villain interpretato da Benedict Cumberbatch:

E’ molto divertente vedere le persone che cercano di capire chi si nasconda dietro di lui quando, in realtà, la risposta è molto semplice. John Harrison è l’allegoria di quello che accade molto spesso nella società di oggi, ovvero il nemico che proviene dall’interno di essa stessa. Non un alieno con duecento corna proveniente da chissà dove. E’ la personificazione del concetto che il nostro nemico può essere uno di noi.

(Letto 20 volte, di cui 1 oggi)